ITE, MISSA EST

Argentina '78

Il campionato mondiale di calcio 1978 (noto anche come Argentina '78) venne vinto dai padroni di casa dell'Argentina che il 25 giugno 1978 sconfissero per 3-1 l’Olanda dopo una drammatica partita terminata ai tempi supplementari.

Il campionato si svolse in un ambiente fortemente nazionalistico e in un'atmosfera cupa e tesa a causa della situazione politico-sociale presente in Argentina dopo l'instaurazione nel 1976 di un oppressivo e violento regime militare. La giunta al potere, guidata dal Generale Videla e dall’Ammiraglio Massera, diresse direttamente l'organizzazione della manifestazione sfruttando propagandisticamente i mondiali di calcio per rafforzare la propria autorità dando così al mondo intero una dimostrazione di efficienza. La vittoria dell'Argentina, non priva di polemiche e contestazioni, esaltò il nazionalismo della popolazione e diede molto prestigio al regime militare. Furono tante le nazioni che minacciarono la non partecipazione all’evento per la palese cancellazione dei diritti umani e il numero sempre più crescente di “desaparecidos” (stimati in oltre 20.000), ma alla fine tutte le squadre ammesse parteciparono al torneo.